Xiaomi Amazfit Arc è il FITNESS TRACKER identico a Mi Band 2 – RECENSIONE

di Nicolò Cumerlato 1

Più bella, più moderna… è Amazfit Arc realizzata da Huami in collaborazione con Xiaomi. Nonostante il differente design questo gadget dispone delle medesime funzionalità di Mi Band 2 ad un prezzo contenuto. Un’alternativa sicuramente più stilosa rispetto al suo “sosia” più datato.

Confezione di vendita

La confezione riprende lo stesso stile dell’imballo di Amazfit Pace. Al suo interno troviamo:

  • Xiaomi Amazfit Arc
  • Cavo USB A per la ricarica
  • Manualistica varia

Design e materiali

Xiaomi Amazfit Arc

Questa smartband dispone di scocca realizzata in alluminio particolarmente resistente a urti e graffi, mentre la superficie frontale è protetta da vetro anch’esso molto resistente. Rispetto a Mi Band 2 troviamo uno chassis leggermente curvo per consentire una migliore ergonomia mentre lo si tiene al polso.

Xiaomi Amazfit Arc

Tenete a mente però che per questo prodotto non sarà possibile eseguire una sostituzione del cinturino il quale risulta un tutt’uno con Amazfit Arc; ciò è a sfavore dell’utente in caso di danneggiamento del cinturino stesso dato che sarà necessario procedere all’acquisto di una nuova unità anziché poter sostituire la parte danneggiata. Realizzato in TPSiV e dalla piacevole trama in rilievo risulta piuttosto resistente a sollecitazioni meccaniche e non eccessivamente elastico, con la possibilità di regolarne la larghezza tramite gli appositi fori e assicurandolo al polso mediante il classico sistema di fissaggio. In alcuni casi potrebbe risultare poco traspirante.

Hardware

Sotto la scocca troviamo una memoria interna pari a 8MB per archiviare le informazioni più recenti raccolte dai sensori, ragion per cui ogni tanto sarà necessario effettuare il collegamento da Arc al vostro smartphone tramite bluetooth e sincronizzare i dati mediante l’utilizzo dell’app MiFit scaricabile gratuitamente dal Play Store.

Xiaomi Amazfit Arc

Dispone di 128KB di RAM ed è munito di protezione IP67 contro acqua e polvere con la possibilità di immersione temporanea, nonché è equipaggiato di modulo Bluetooth 4.0. Non può mancare il tanto amato sensore del battito cardiaco PPG (fotopletismografico). Non risulta molto preciso, alla pari del sensore presente su Mi Band 2, infatti può capitare che riesca ad effettuare misurazioni pur senza che la smartband sia assicurata attorno al polso. Buono il feedback della vibrazione: impossibile non accorgersene; si attiverà in corrispondenza di una chiamata in arrivo, di una sveglia, oppure alla ricezione di una notifica.

Xiaomi Amazfit Arc

Immancabile il piccolo display OLED da 0.42 pollici monocromatico e tramite una piccola superficie touch posizionata nella parte frontale è possibile cambiare scheda visualizzando la batteria residua piuttosto che i passi compiuti, le calorie bruciate e altro ancora. L’unica nota negativa è la sua scarsa visibilità in presenza di molta luce, pecca ancora più accentuata dal maggior spessore del vetro rispetto a quanto accade su Mi Band 2.

Funzionalità

Da solo il fitness tracker riesce ad esprimersi in modo piuttosto limitato: solo con l’ausilio dell’applicazione per iOS e Android MiFit riuscirete ad ottenere informazioni più dettagliate e complete raccolte dai sensori della smartband. Risulta compatibile con Android 4.4+ e iOS 9.0+. All’interno dell’app sono presenti molteplici menu e sezioni con le quali interagire, ragion per cui non mi è possibile elencarvi in modo totalmente esaustivo ciò che questo software è in grado di fare. Si rivela dunque essere particolarmente completa, ma disordinata allo stesso tempo.

L’applicazione si suddivide principalmente in 3 schede differenti: Stato, Attività, Profilo.

Stato

Xiaomi Amazfit Arc

Troviamo come prima sezione (oltre al conteggio giornaliero dei passi, alle calorie bruciate e ai chilometri percorsi) la misurazione della frequenza cardiaca. È poi possibile monitorare il proprio peso mediante un comodo ed intuitivo grafico, oppure ancora monitorare il sonno facendo distinzione tra leggero e pesante. Quest’ultimo tipo di misurazione risulta molto accurata, così come accadeva con Mi Band 2.

Attività

Xiaomi Amazfit Arc

È possibile avviare e monitorare tramite l’ausilio del GPS dello smartphone 4 differenti tipologie di attività: Corsa all’aperto, Tapis roulant, Ciclismo all’aperto, Camminata. Nonché sarà possibile ricevere un’apposita notifica ogni qual volta il nostro battito cardiaco superi una determinata soglia o nel caso in cui la velocità della camminata sia troppo lenta.

Profilo

Xiaomi Amazfit Arc

Scheda destinata al settaggio di svariate impostazioni di Amazfit Arc, tra le più importanti: avviso di chiamata ed SMS in arrivo, notifica di eventuali sveglie, notifiche provenienti da determinate applicazioni selezionabili manualmente, avviso di sedentarietà. Per quanto riguarda le notifiche da smartphone Arc visualizza su schermo ed offre supporto esclusivamente alle seguenti icone applicazione: WhatsApp, Telegram, Twitter, Gmail, Facebook, WeChat; per le restanti app sarà visualizzata un’icona generica sul display della smartband.

Autonomia

Xiaomi Amazfit Arc

Dispone di una batteria a polimeri di litio con una capienza pari a 70mAh. Tramite l’apposito connettere magnetico a 2 pin debitamente collegato ad un’entrata USB A di un comune computer, Arc è in grado di effettuare una full charge in 1 ora e 30 minuti. La sua durata è ottima: circa 17 giorni consecutivi di utilizzo prima di dover utilizzare nuovamente il cavo di ricarica.

Qualità/prezzo

Indubbiamente c’è stato un salto qualitativo in avanti di Amazfit Arc rispetto a Mi Band 2. I prodotti wearable di Xiaomi sono sempre risultati economici e di buona fattura, nemmeno questa volta l’azienda cinese si è smentita.

Potete acquistare Amazfit Arc dal negozio online italiano Geekmall.it al prezzo attuale di 31 EURO, inoltre potete utilizzare il nostro codice coupon TEEECH5 per ricevere un piccolo sconto sul prezzo finale. Spedizione espressa dall’Italia con garanzia 2 anni italiana.

8.0

Una smartband economica, dalla buona qualità costruttiva e in grado di offrire svariate opzioni di tracking per esercitazioni basiche di fitness. Batteria in grado di resistere per più di 2 settimane. Per il suo prezzo ne vale sicuramente l'acquisto, peccato per il cinturino non intercambiabile.

Design e materiali
9.0
90%
Hardware
7.0
70%
Funzionalità
7.5
75%
Autonomia
9.0
90%
Qualità/prezzo
7.5
75%
Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
  • Mazzu90

    Ma in che cosa è migliore del Mi Band 2? io ho letto solo difetti (bracciale non sostituibile e peggiore visualizzazione dell’orario)